Immagine Ateneo

Finanziamenti UE indiretti

L’Unione Europea sostiene finanziariamente i progetti attraverso l’erogazione sia diretta che indiretta di fondi.
I finanziamenti indiretti vengono erogati dalla Commissione Europea non ai singoli beneficiari, ma a istituzioni nazionali e regionali degli Stati membri, cui è affidata la gestione dei fondi e che fungono da intermediari con il compito di ridistribuire i finanziamenti ricevuti sul loro territorio ai beneficiari di volta in volta selezionati.
Il budget utilizzato per i finanziamenti indiretti europei è allocato nei Fondi Strutturali (FESR e FES) e nel Fondo di Coesione, cui viene data esecuzione nell’ambito del quadro di gestione condivisa tra gli Stati membri e la Commissione. Essi possono essere integrati con altri strumenti finanziari quali i fondi della Banca Europea per gli Investimenti (BEI).
L’utilizzo e il controllo dei finanziamenti erogati sono gestiti dalle autorità nazionali e regionali attraverso i Programmi Operativi Nazionali e Regionali (PON e POR), documenti pubblici che descrivono gli assi prioritari finanziati per ciascun obiettivo e ciascun fondo di finanziamento.
I progetti vengono, quindi, presentati dai richiedenti direttamente all’autorità nazionale di gestione competente.
Il fine generale dei Fondi Strutturali e del Fondo di Coesione è quello di coordinare gli sforzi degli Stati membri a favore dello sviluppo delle loro regioni più depresse e di garantire loro un sostegno finanziario allo scopo di promuovere un più elevato grado di competitività e occupazione.
Per il periodo di programmazione 2007-2013 gli obiettivi specifici dei suddetti Fondi di finanziamento sono individuati come segue:

1) Obiettivo Convergenza: finalizzato ad accelerare la convergenza degli Stati membri e delle regioni in ritardo di sviluppo, migliorando le condizioni di crescita e di occupazione. (finanziato dai Fondi FESR, FSE, Fondo di Coesione).

2) Obiettivo Competitività regionale e occupazione: mira a rafforzare la competitività, l’occupazione e l’attrattiva delle regioni europee (al di fuori di quelle in ritardo di sviluppo). (finanziato dai Fondi FESR e FSE).

3) Obiettivo Cooperazione territoriale europea: mira a rafforzare la cooperazione transfrontaliera, transnazionale e interregionale attraverso il sostegno ad iniziative congiunte locali e regionali, ad azioni di sviluppo territoriale integrato e allo scambio di esperienze a livello territoriale. (finanziato dal Fondo FESR).

Per lo stesso periodo di programmazione finanziaria 2007-2013, il budget messo a disposizione dall’UE è di 347,4 miliardi di euro.

Condividi / Share

W3C Amministrazione Trasparente Codice Comportamento Dipendenti Pubblici Rete WI-FI e Servizio Proxy Posta Elettronica Certificata Albo ufficiale di Ateneo ECDL - Patente europea per il computer

ACCESSIBILITÀ | PRIVACY | NOTE LEGALI | DATI DI MONITORAGGIO | ELENCO SITI TEMATICI